Alimentazione corretta: 5 regole per mangiare bene

alimentazione corretta

Alimentazione corretta: 5 regole per mangiare bene

Si sente spesso parlare di alimentazione corretta, ma per quanto la nostra volontà possa essere la migliore non riusciamo sempre a raggiungere questo nostro obiettivo. L’alimentazione corretta infatti non consiste semplicemente nel mangiare certi alimenti ed evitarne altri, ma è più un approccio integrato che consente, nel lungo periodo, di ottenere benefici per il nostro organismo: in questa pagina proponiamo cinque regole spesso poco considerate ma che, a fianco di un’alimentazione migliore, possono esserci molto utili.

Mangiamo troppi carboidrati (non solo semplici)

Si dice spesso che abbiamo necessità di ridurre il nostro consumo quotidiano di zucchero, e con esso pensiamo a dolci, merendine, bibite dolci e prodotti che contengono zucchero “semplice”. In realtà, sono zuccheri anche i carboidrati complessi, che sono lunghe catene di carboidrati semplici; l’amido, contenuto nel pane e nella pasta, è uno zucchero a più lento assorbimento. Nel ridurre gli zuccheri per non ingrassare (e predisporre il nostro corpo alle diverse patologie) è importante limitare anche il consumo di carboidrati, sostituendolo con la carne e con la verdura. Attenzione: ridurre, non azzerare.

La prima colazione è importante

Ci sono molte persone che non fanno la prima colazione, o la fanno in modo sbrigativo; questo è sbagliato perché, anzi, la colazione è il pasto più importante della giornata. Tutto ciò che mangiamo a colazione, una volta assorbito, non viene accumulato ma, anzi, rimane nel sangue dove viene costantemente utilizzato per le attività quotidiane. Fare una buona colazione significa quindi avere a disposizione l’energia per la giornata… e non ingrassare, perché si evita l’accumulo.

Attenzione ai grassi “nascosti”

I grassi hanno un elevato potere calorico per il nostro organismo, e un solo cucchiaio d’olio, per esempio, è in grado di fornirci l’energia che si trova in diversi frutti. Molti sanno che l’olio e il burro vanno evitati, ma non tutti pensano alle preparazioni a base di questi componenti: diverse salse dei panini, tra cui la maionese, sono ricchissime di grassi, e molti prodotti industriali che non sembrano aver nulla a che fare con i grassi in realtà li contengono, come si può vedere dalle etichette. Se pensiamo che le calorie di un panino con wusterl, ketchup e maionese derivano principalmente dalla maionese ci facciamo un’idea di quanto questi grassi possano essere determinanti.

La frutta e la verdura contengono acqua

Spesso mangiamo solamente per il gusto di mangiare, senza averne una reale necessità perché magari facciamo un lavoro sedentario e non consumiamo tutto quello che ingeriamo. Per questo motivo è importante mangiare la frutta e la verdura: oltre a contenere antiossidanti, minerali e vitamine sono composte per lo più da acqua; l’acqua non fa ingrassare (non ha calorie) e anzi permette di mantenere al meglio il nostro organismo con il benessere dei reni. L’apporto calorico dei vegetali freschi, comunque, è in generale molto limitato.

Bere tanto!

L’ultimo consiglio è quello che riguarda il bere molto. L’acqua è essenziale per la nostra vita, ma in generale più beviamo, meglio è, a tutte le ore del giorno. Se beviamo troppo poco, infatti, l’organismo e in particolare i reni sono costretti a concentrare le urine, cioè riassorbire più acqua possibile per evitare l’ipovolemia. Con una filtrazione minore da parte dei reni, le sostanze tossiche che verrebbero eliminate con l’urina rimangono nel sangue, e si possono accumulare nell’organismo. Le conseguenze del bere poco non si vedono nel breve periodo, ma nel lungo termine, ed è per questo che è importantissimo fare attenzione.